L'arte dei muretti a secco diventa patrimonio dell'umanità UNESCO

Il 28 novembre 2018 l'Italia e la Puglia con i suoi innumerevoli muretti a secco hanno vinto un prestigioso riconoscimento a livello mondiale. L'Unesco infatti, ha iscritto, "L'ARTE DEI MURETTI A SECCO" nella lista degli elementi immateriali dichiarati patrimonio dell'umanità. Questa "arte" rappresenta uno dei primi esempi di manifattura umana sia per fini abitativi sia nel caso di trulli che per scopi collegati all'agricoltura ed in particolare ai terrazzamenti necessari alle coltivazioni in zona scoscese. Questa particolare tecnica, presente nel sud Italia, riguarda l'edilizia in pietra ammassando appunto pietre una sull'altra senza l'uso di collanti e in perfetta armonia con l'ambiente. Esempi di muretti a secco sono presenti nella Valle d'Itria, zona che comprende i comuni di Ostuni, Locorotondo, Martina Franca ed Alberobello.

Vivere nel trullo

Hai mai immaginato di poter vivere in un trullo? Tipica costruzione contadina a pianta circolare chiusa dai famosi pinnacoli, pareti interne a vista ricche di nicchie e piccole stanze con il soffitto a forma di cono caratterizzano uno scenario presente solo nella parte centrale della Puglia, ovvero nella Valle d'Itria e soprattutto nella città di Alberobello, divenuta patrimonio dell'UNESCO il 7 dicembre del 1996. Il nome deriva dal greco τρούλος, ovvero “cupola” e indica delle antiche costruzioni coniche in pietra a secco di origine preistorica ricavata dalle rocce calcaree dell’altopiano delle Murge. Il grande spessore delle murature, unito al ridottissimo numero delle aperture, spesso di piccole dimensioni ne assicura un'elevatissima inerzia termica, il che garantisce una buona conservazione del calore all'interno durante l'inverno e la conservazione in estate del fresco accumulato durante la stagione fredda, un ambiente ideale per viverci tutto l'anno. Il tetto è composto internamente da una pseudo-cupola di lastre calcaree orizzontali dette “chianche” ed esternamente lastre più sottili dette “chiancarelle”. Il trullo è caratterizzato da un solo piano, quello terreno ma tuttavia in passato, man mano che le famiglie crescevano si ricorreva alla soppalcatura in modo da ricavare altre camere per i figli. Oggi, i trulli rappresentano un esempio unico di abitazioni antiche che sopravvivono e che sono anche utilizzate, proprio per la loro tipicità come strutture ricettive che attirano turisti da ogni parte del mondo.

Nuove rotte Ryanair in Puglia per l'estate 2019

A conferma del continuo incremento turistico in Puglia, Ryanair lancia tre nuove rotte per Bari (Bordeaux, Budapest e Praga) ed una nuova rotta per Brindisi (la città tedesca di Memmingen) con frequenza di due voli a settimana per tutte le nuove rotte. Per le celebrare queste nuove rotte, la compagnia irlandese, ha messo in vendita biglietti a partire da 14,99 euro.

La Puglia sarà presente al NIAF e al Columbus Day in America

Una delegazione pugliese, guidata da Michele Emiliano si appresta a vivere una settimana intensa e ricca di appuntamenti a Washington per la National Italian American Foundation (NIAF) dove sarà la regione italiana d'onore 2018. Si tratta di una fondazione che comprende 20 milioni di cittadini italo-americani residenti negli Stati Uniti e che riunisce esponenti politici, della cultura e della finanza alla presenza di Donald Trump. A New York invece, esattamente l'8 Ottobre, parteciperà per la prima volta al Columbus Day Parade, una festa nazionale dove parteciperanno più di un milione di visitatori sulla Fifth Avenue e sarà presente con la Notte della Taranta a ritmo di pizzica e tarantella salentina diretta dal maestro Daniele Durante. Il ritmo dei tamburelli colorati col tricolore, musicisti e ballerini che indosseranno t-shirt con l'hashtag #WeAreinPuglia riempiranno di allegria e folklore le strade di New York nel giorno dove si festeggia la nascita dell'America.

Altri articoli...

  • 1
  • 2